GTranslate

menu

DIPLOMA SUPPLEMENT

Diploma Supplement

ALMALAUREA

Almalaurea AFAM

Laboratori 2023/2024

Kurt Weill - Lezione Concerto

Martedì, 20 Giugno, 2023 - 17:00
Italia

Kurt Weill

der Neue Orpheus, op. 15

Biblioteca Universitaria Genova, 20 giugno 2022, h 17

letture di Dariah Bergemann e Marie Gaboriaud
lezione concerto a cura di Tiziana Canfori e Nicola Ferrari

testo di Iwan Goll versione per ensemble

concertata da Arturo dal Bianco
Daria Ryzhova, soprano Elena Martini, violino solo
Emma Chiappari, flauto Clarissa Cresci , clarinetto Simone Cricenti, violoncello Mattia Torriglia, pianoforte


Dedichiamo una lezione concerto a un capolavoro del Novecento non ancora sufficientemente noto: la cantata che il giovane Kurt Weill, appena uscito dalla severa e visionaria scuola di Busoni, scrisse, alla ricerca della propria personale, inimitabile, voce di compositore. Si era innamorato perdutamente del Neue Orpheus un testo capitale
per il poeta Yvan Goll che lo aveva elaborato prima in francese e successivamente in tedesco, immaginando un seducente specchio deformante che riflettesse la sua poetica, il suo mondo artistico. Lo mise in musica con una visionarietà sonora che prefigura le tappe del suo complesso, esemplare, destino di musicista.

Facendo rinascere una tradizione che Schönberg e la sua scuola avevano inaugurato a Vienna, nei primi anni del Novecento, la partitura concepita per voce, violino solo e una straniante orchestra senza violini, viene restituita in una trascrizione originale per voce e quintetto (violino violoncello flauto clarinetto e pianoforte), che rimanda alla geniale trascrizione che Webern aveva proposto per ripensare, da una differente prospettiva di suono, la Kammersymphonie del suo maestro.
L’esecuzione, smontata e commentata da Tiziana Canfori e concertata da Arturo Dal Bianco, sarà interpretata, con entusiasmante impegno e squisita sensibilità, da giovani allieve e allievi dei corsi del Conservatorio Paganini di Genova.

L’intonazione melodica di Weill si confronterà con le parole di Goll, lette nella loro versione originale e accompagnate dalla traduzione italiana svolta da Giulia Albanese, Maria Albani, Rebecca Antonuccio, Patrick Boscolo, Silvia Bruzzese, Gabriel Gomez, Erika Manolio del Corso di Lingua e Traduzione Francese 3, coordinati da Anna Sansa Maria Albani, Marta Aldrovandi, Noemi Buccheri, Fady Darwish, Giorgia Faccin, Danny Jacobbc Gallegos Rendon, Rachele Giusto, Miriana Rosa Lio, Nicholas Montano, Silvia Mosca, Giorgia Paolino, Emanuele Scalia, Gabriele Spallarossa del corso di Lingua e Traduzione Tedesca 3 del DLCM, coordinato da Ramona Pellegrino

La lezione concerto corona un ciclo di incontri e seminari dedicati all’incontro tra Weill e Goll, inaugurato dalla mise-en-espace della nuova traduzione di Jean sans Terre per le Fondazione Giorgio e Lilli Devoto proposta nel Salone del Maggior Consiglio a Palazzo Ducale, in occasione del Giorno della Memoria, e proseguito con la giornata di studi Suchen umdonst das Unendliche, a cura di Tiziana Canfori e Serena Spazzarini, tenuta all’Alliance Française, il 25 maggio 2023. Trasparenze, la rivista letteraria online della Casa Editrice San Marco dei Giustiniani, dedicherà un numero monografico al folgorante incontro creativo tra la musica di Weill e la poesia di Goll.