GTranslate

menu

“Sintonie”: laboratorio in collaborazione con il Corso di Riabilitazione del DINOGMI - Università di Genova.

Martedì, 30 Aprile, 2019 - 14:30
• Dipartimento di Neuroscienze, riabilitazione,
oftalmologia, genetica e scienze materno-infantili
(DINOGMI) - Università degli Studi di Genova     

• Conservatorio Statale di Musica Niccolò Paganini

                                                 download (1).png                                                    logo-conservatorio_0.jpg
 

Progetto ADE - A.A. 2018/2019

Sintonie

Lo scopo principale di questo laboratorio congiunto è fornire e scambiare strumenti fra il campo degli studi neurologici e riabilitativi e quello dei musicisti. Non si tratta infatti di ragionare su una fruizione passiva della musica, ma di conoscerne la parte attiva, approfittando di una collaborazione di musicisti dichiaratamente impegnati in un percorso professionale.
Se il valore di una terapia di tipo musicale è oggi più largamente riconosciuto di prima, resta ancora scoperto il campo di una comprensione più profonda della realtà del “fare musica”, che comprenda una condivisione di meccanismi che nel musicista legano fortemente la ricerca di un risultato artistico-espressivo e il dominio del corpo.
 Mai come in questo caso la raffinatezza del movimento è scandagliata e voluta fino ai più piccoli particolari, creando spesso sorprese e instaurando una rete di collegamenti fra diverse parti del corpo, capace di far sentire nuovi spazi interni e nuove sinergie.
Su tutto, l’orecchio assume una funzione coordinante di primaria importanza. Può sembrare lontano il campo della musica da quello di una riabilitazione motoria, ma forse utilizzare e sviluppare capacità di ricerca e coordinazione del movimento con un atteggiamento “musicale” potrebbe portare a nuovi successi.
D’altro canto, sviluppare una più approfondita conoscenza della fisiologia e della neurologia può essere d’aiuto per i musicisti che affrontano l’impostazione degli allievi, per coloro che affrontano problemi tecnici complessi, o ancora che si trovano a fronteggiare qualche malattia professionale, siano essi cantanti o strumentisti.
Un quadro più ampio dei problemi permette di affrontare le tematiche da più punti di vista, facendo convergere le prospettive di medici, strumentisti e cantanti. Terreno nuovo di confronto sarà soprattutto quello delle forme di valutazione e degli esercizi, temi comuni a fisioterapisti e musicisti, con molti argomenti ancora da scambiare e scoprire, nell’intento di raffinare, in entrambi i campi, le tecniche di intervento.
Un appuntamento finale, come arricchimento alla discussione, sarà programmato con il Coro di pazienti afasici già attivo presso il DINOGMI. Il coro sarà invitato per uno scambio di esperienze all’interno della sede del Dipartimento di Canto.
L’ADE vuole tenere aperto un terreno di collaborazione fra DINOGMI e Conservatorio su questi temi, aprendo anche finestre a nuovi progetti di ricerca congiunti.

Referenti del progetto:
• per il DINOGMI - dott.ssa Valeria Prada
valeria.prada@gmail.com
• per il Corso di Riabilitazione - dott.ssa Susanna Accogli
susanna.accogli@unige.it
• per il Conservatorio Paganini - prof.ssa Tiziana Canfori
tiziana.canfori@conspaganini.it - mob. +39 329 2166466

PROGRAMMA COMPLETO e MODALITA' di  PARTECIPAZIONE al LABORATORIO